I migliori vestiti di Carnevale per riscoprire gli anni 60

Gli anni 60 sono stati sicuramente caratterizzati da colori sgargianti e tinte a pois, ma anche da luccicanti giacche di pelle e la comparsa delle primi minigonne.

La femminilità, in particolare, ha cominciato a godere di una sorta di libertà intellettuale (conquista che ha rivoluzionato per sempre la visione del mondo) e la figura della donna ha finito per varcare i confini dell’inibizione.

Esempio cardine, molto ben rappresentativo, di quegli anni è sicuramente “Dirty dancing”, in cui è stata spalmata l’essenza di questo spettacolare decennio. Musica ed abbigliamento andavano strettamente a braccetto, e tra scarpe quasi “luminose” e vestiti a quadroni, le discoteche dell’epoca erano letteralmente invase da una fiumana di giovani in preda all’entusiasmo dell’enorme novità che vigilava in ogni angolo. Un connubio di libertà ideologica e giovanilismo, che negli anni ’50 era appena fiorente, è poi esploso con l’avvento della beat generation e del glam rock.

L’estetica come stile di vita, ma anche come scelta filosofica. I tagli di capelli molto geometrici, come lo erano appunto gli abbigliamenti che circolavano per strada, potevano far vagamente pensare a quella estetica del passato Romanticismo, con degli accorgimenti opportuni per il periodo storico.

Gonne gonfie ondeggiavano nei pressi di juke box, a ritmo, con i gruppi icone di quegli anni.

A chi andasse di rivivere, in un certo senso, l’atmosfera di questi gloriosi anni, potrà acquistare dei costumi strettamente fedeli a quello stile, come per esempio i costumi tratti dal film sopra citato “Dirty Dancing”. Come dimenticare i protagonisti Patrick Swaize e Jennifer Grey sulle note di “The time of my life” ? Fecero sognare milioni di persone, lui vestito di nero e lei di bianco, enfatizzando così la passione verso la musica, il ballo, l’estetica.

Potrete recarvi, per esempio, ad una festa in discoteca o anche a casa di amici, e farvi notare per stile e buongusto. Il vintage è sempre più rivalutato, e questo a sostegno del fatto che certi periodi storici lasciano il segno nel profondo, nella moda come nel modo di vivere.

In quanto al sito, il pannello di controllo è molto intuitivo e consente di poter sfruttare anche ottimi suggerimenti riguardanti articoli della stessa categoria. Inoltre, su comicstore,it ci sono prezzi molto vantaggiosi che rispettano sicuramente i criteri del rapporto qualità-prezzo. Acquistare vestiti di carnevale per adulti su Comicstore quindi è un gioco da ragazzi 😉

Altro aspetto molto interessante è l’ottima comunicazione che esiste tra la clientela ed i responsabili del sito, i quali sono sempre pronti anche a dare consigli tecnici o qualitativi sulla scelta soggettiva di ogni persona, e si sa che tale aspetto (specie per chi pretende un certo livello d’appariscenza) è fondamentale. Atta a questo scopo c’è una chat con la quale poter rivolgere domande di qualsiasi genere, siano esse nello specifico dell’abbigliamento che su aspetti più pragmatici (come metodi di pagamento, disponibilità prodotti, ecc.).

Per addentrarvi in questo affascinante mondo, non vi resta quindi che visitare il sito e scoprire una miriade di sorprese che sicuramente faranno gioire i sostenitori del buongusto ma anche quelli dediti alla mondanità.

About Author: