Costo di Registrazione del Marchio: come si forma?

Il costo di registrazione di un marchio si forma da una serie di costi i quali risultano essere tutti differenti tra di loro: ecco quali sono i suddetti costi che lo formano.

 

Il costo dei versamenti e delle tasse governative

 

Il primo costo della registrazione del marchio è rappresentata dal costo dei vari versamenti che, effettivamente, permetteranno ad una persona di poter registrare il marchio.

Essi sono pari a sedici euro per la marca da bollo, ai quali bisogna aggiungere cento euro per una classe di marchio di registrazione, più trenta per ogni classe che viene aggiunta.

Questo se il marchio è singolo: qualora sia complessivo, esso verrà a costare circa trecentotrenta euro.

 

Il costo della segreteria per la registrazione del marchio

 

Il secondo costo che si deve sostenere è quello della segreteria, che può essere di due tipologie: il primo riguarda il versamento presso la segreteria dove si registra il marchio, ed in questo caso si dovranno pagare circa quaranta euro.

Se si opta per il metodo alternativo, allora il costo di segreteria sarà composto dalla marca da bollo, ovvero sedici euro, più quarantatré per la segreteria: tale soluzione si adotta per richiedere una copia della domanda inviata e per il verbale.

 

Il versamento postale sul contocorrente CCIAA

 

In alternativa al secondo dei due costi, ovvero quello di segreteria, si dovrà effettuare un versamento postale, il quale permette il conto corrente postale della CCIAA di Roma.

Questo costo deve essere sostenuto solo se, il versamento avviene per metodo postale e non direttamente alla segreteria come detto prima.

In questo caso, i costi saranno uguali ai precedenti, ovvero si potrà optare per versamento di quaranta euro per la registrazione del marchio dell’impresa con copia semplice della domanda, oppure sostenere il costo complesso per la domanda in copia originale. In questo caso vale la formula quarantatré più sedici della marca da bollo.

Infine, vi sono le tasse che devono essere pagate, che variano da situazione a situazione, più i costi per la richiesta delle copie dei documenti, ai quali bisogna aggiungere il costo della presentazione della domanda, pari a sedici euro, che deve essere effettuata su un foglio di carta bollata.
Essi sono i costi per poter registrare il marchio.

About Author: