Come scegliere i migliori pavimenti per esterni Venezia

L’arredamento per esterni

Soluzioni e innovazione al servizio dell’arredamento

L’arredamento degli spazi esterni sta assumendo sempre più importanza nelle abitazioni, ma anche negli spazi pubblici, negli ambienti commerciali e lavorativi.

Dall’illuminazione ai complementi di arredo veri e propri, sempre più persone si rivolgono a specialisti del settore per ottenere consulenze e avere quindi la possibilità di avvalersi di soluzioni personalizzate e versatili per i loro giardini, balconi, loggiati o terrazzi.

Di seguito una map per orientarsi tra i vari servizi di pavimenti per esterni Venezia.

La pavimentazione degli ambienti esterni

Le fasi da seguire per la creazione di pavimenti da esterni

Con il termine “pavimentazione da esterni” si intende l’attività di posa di un pavimento in un ambiente a contatto con l’esterno, inclusi cortili, garage e aree nei dintorni di piscine o zone relax all’aperto.

Solitamente questo processo richiede diverse fasi, che devono essere accuratamente selezionate secondo il tipo di fondo sul quale verrà posato il pavimento.

In linea generale si posa inizialmente un sottofondo di spessore variabile (in relazione al carico che verrà applicato sul pavimento), in seguito uno strato di tessuto (nei casi in cui il sottofondo non dovesse essere sufficiente).

Si prosegue poi con un piano di posa (con pietrisco o sabbia), con la posa in opera ovvero l’operazione di inserimento del pavimento vero e proprio e si termina con uno strato di sabbia fine che servirà a sigillare le scanalature tra le varie parti costituenti il pavimento.

I pavimenti per esterni Venezia

Caratteristiche meteorologiche e soluzioni specifiche

La scelta dei materiali e delle tecniche di posa può variare anche in funzione della zona geografica e delle caratteristiche meteorologiche proprie all’ambiente esterno sul quale si andrà a posare il pavimento.

In particolare, per selezionare il materiale migliore ad una pavimentazione ottimale, è bene rivolgersi ad esperti in grado di mostrare al cliente caratteristiche, pregi e difetti di ciascun tipo di materiale.

Infatti, sbalzi termici, gelate, umidità e condizioni meteorologiche particolari, potrebbero alterare e rovinare prima del tempo alcuni tipo di materiali più delicati.

Per questo motivo, tra i materiali più indicati per la posa di pavimenti per esterni Venezia e in altre zone umide, si consigliano sempre la pietra, il marmo, materiali simili al cemento o il granito.

La scelta del materiale e del tipo di pavimentazionepavimenti-per-esterni-venezia

Come scegliere materiali e pavimenti per esterni Venezia

Esistono anche proposte più particolari ed originali, come pavimentazioni per ville o aree commerciali in legno, in porfido, con pietre, in cotto o con ciottoli che però necessitano di alcuni trattamenti specifici preliminari e per i quali la manutenzione risulta una fase importante.

È inoltre fondamentale studiare inizialmente il tipo di sottofondo già presente sulla superficie e assicurarsi delle sue caratteristiche quali l’impermeabilità, la resistenza e la rigidezza.

Tra i tipi di pavimenti più utilizzati per ricoprire garage o vialetti per parcheggi troviamo sicuramente i masselli o mattoni autobloccanti.

In zone relax, di bordo piscina o di solarium all’aperto vengono invece prediletti pavimenti in legno trattato come noce, rovere o acero. Per balconi, terrazzi o patii si utilizzano solitamente materiali come il cotto o la pietra.

Ogni ambiente esterno richiede uno studio approfondito da parte di esperti e una consulenza personalizzata.

È per questo che la scelta di pavimenti per esterni a Venezia e nelle altre zone d’Italia caratterizzate da umidità durante gran parte dell’anno deve essere accompagnata da un sopralluogo iniziale e da una selezione accurata dei materiali e del metodo di installazione.

 

About Author: