Lettore di smart card: guida all’acquisto

La diffusione delle smart card sul territorio nazionale è cresciuta esponenzialmente negli ultimi anni, andando a interessare le carte d’identità elettroniche e le tessere sanitarie di moltissime regioni. Inoltre, in base agli aggiornamenti della normativa in materia di sicurezza digitale, sempre più professionisti hanno la necessità di regolarizzare i documenti elettronici tramite l’apposizione di una firma digitale, usando le apposite smart card connesse all’identità digitale SPID e affini. Si rende quindi indispensabile in ogni ufficio l’utilizzo di dispositivi per leggere e modificare le informazioni immagazzinate nei microchip integrati nelle smart card, denominati lettori smart card.

Esistono molti lettori smart card disponibili sul mercato e dotati di funzionalità diverse, prodotti da aziende specializzate nella sicurezza informatica come Partner Data. Qui di seguito sono contenuti alcuni fattori da considerare per individuare e acquistare la tipologia e il modello di lettore di smart card adatto alle proprie esigenze.

Tipologia di attacco del lettore di smart card

smart card

Il primo fattore da considerare prima di procedere all’acquisto di un lettore smart card è la tipologia di connessione di cui è munito per interfacciarsi con i terminali. I lettori di smart card possono instaurare una connessione con il computer attraverso un attacco universale o un cavo specifico. Il primo tipo è dotato di collegamento USB che gli permette di comunicare con qualsiasi tipo di PC, il secondo è invece munito di appositi collegamenti seriali compatibili con gli standard più comuni come il connettore RS232, lo slot dei floppy-disk o le porte IRDA.

Alcuni dispositivi sono dotati di cavetti multipli, così da essere compatibili con diversi formati diversi su più dispositivi. Di quest’ultima categoria, estremamente versatile, fanno parte i lettori-scrittori di smart cart ASEDrive-IIIe di Partner Data, muniti sia di collegamento USB che seriale, sia da interno che da esterno. I lettori ASEDrive-IIIe funzionano in accordo con la modalità Plug & Play di Windows, così che possano essere collegati e rimossi in ogni momento da qualsiasi porta senza rischi di danneggiamento. Questo fattore ci porta a un altro elemento da considerare prima dell’acquisto: la compatibilità.

Compatibilità del lettore di smart card con i sistemi operativi

Per il corretto funzionamento del lettore smart card acquistato, è fondamentale scegliere un modello compatibile con il sistema operativo installato sul PC in uso. La maggior parte delle periferiche per smart card è compatibile con i sistemi operativi Windows, e si installa automaticamente con una rapida procedura guidata. Però, recentemente sono emersi anche modelli compatibili con gli elaboratori a marchio Apple e Linux.

Per fare un esempio, il lettore di smart card da tastiera ASEDrive-IIIe KB prodotto da Partner Data è compatibile solo con i sistemi Windows dall’edizione 2000 a Vista, il lettore motorizzato ASEDrive-IIIe MT è compatibile con i dispositivi Windows e Linux, e il lettore esterno ASEDrive-IIIe è compatibile anche con i dispositivi Mac ma solo via collegamento USB. A prescindere dal tipo di collegamento, ognuno lavora con protocolli smart card diversi. Vediamoli qui di seguito.

Formato di smart card supportate dal lettore

Esistono molte smart card diverse sul mercato, da quelle sanitarie a quelle dedicate alla firma digitale, munite di microchip diversi e codificate con protocolli di lettura e scrittura differenti. In base alle necessità d’ufficio, è opportuno scegliere un lettore smart card compatibile con la tipologia di carte con cui si lavora sia per standard di codifica, che per modalità di lettura a banda magnetica o a contatto. Altrimenti, si può optare per un dispositivo in grado di leggere smart card di svariati formati in un unico accessorio.

I lettori smart card della serie MX5 realizzati da Partner Data sono compatibili con le più comuni tipologie di carte. In particolare, il lettore MX53-SC supporta le smart card ISO7816(1-4), ISO7816-3 (T=1, T=0), I2C Memory card, SLE4418-4428, SLE4432/4442 e SLE4436/5536 a banda magnetica e a contatto; il lettore MX53-EM supporta gli stessi standard a banda magnetica con frequenza 13.56MHz Mifare RFID e 125 KHz EM, e il lettore MX53-MI supporta la frequenza 13.65 MHz Mifare RFID.

About Author: